mercoledì 18 gennaio, 2017
HOME / CRONACA / NUOVO ANNO? AUMENTI A VALANGA! TRASPORTI, AUTOSTRADE, LUCE, GAS, MULTE! SIATENE FIERI, STATE SALVANDO LE BANCHE!!!!

NUOVO ANNO? AUMENTI A VALANGA! TRASPORTI, AUTOSTRADE, LUCE, GAS, MULTE! SIATENE FIERI, STATE SALVANDO LE BANCHE!!!!

loading...

NUOVO ANNO? AUMENTI A VALANGA! TRASPORTI, AUTOSTRADE, LUCE, GAS, MULTE! SIATENE FIERI, STATE SALVANDO LE BANCHE!!!!

DA 1° GENNAIO AUMENTI A VALANGA: TRASPORTI, AUTOSTRADE, LUCE, GAS, MULTE ETC… MA SIATENE FIERI, STATE SALVANDO LE BANCHE !!

Luce e gas

“Pressione fiscale che cresce a ritmo più sostenuto rispetto al resto d’Europa – denuncia il Codacons – Per il gas il peso delle tasse raggiunge il 53,5% nella classe di consumo intermedia”

Brutte notizie per i consumatori italiani. Dal prossimo 1 gennaio, infatti, le tariffe luce e gas subiranno  aumenti, rispettivamente del +0,9% e +4,7%.

“Si tratta di aumenti pesanti che incideranno in modo non indifferente sulle tasche delle famiglie. In particolare per il gas si tratta di una vera e propria “batosta” a danno degli utenti, considerato il consumo maggiore nei mesi invernali legato al riscaldamento – afferma il presidente Codacons, Carlo Rienzi – Il Governo deve intervenire con urgenza riducendo in tempi rapidi la pressione fiscale sull’energia, che ha toccato il suo apice nell’ultimo anno”.
“Pressione fiscale che cresce a ritmo più sostenuto rispetto al resto d’Europa – denuncia il Codacons –  Per il gas il peso delle tasse raggiunge il 53,5% nella classe di consumo intermedia (525-5.254 metri cubi), e addirittura arriva al 71,9% nella classe più elevata (oltre 5.254 metri cubi, per lo più riscaldamenti centralizzati), contro una media Ue rispettivamente del 39,5% e del 45,1%.”.

La stangata dei pedaggi Autostradali

In arrivo una serie di aumenti dei pedaggi sulla rete autostradale italiana, con un rincaro medio dello 0,77% e punte sul Tronco A4 (+4,60%), sulla Torino-Savona (+2,46%) e Bre.be.mi (+7,88%) e un +0,64% sulla rete gestita da Autostrade per l’Italia.

Lo annuncia il ministero delle Infrastrutture e Trasporti: «L’aggiornamento annuale delle tariffe deriva dall’applicazione di quanto contrattualmente previsto dalle Convenzioni Uniche stipulate dal 2007 in attuazione della legge di riforma del settore n. 296/2006 unitamente alle Delibere Cipe del 2007 e del 2013 che hanno stabilito le formule tariffarie e criteri di calcolo».

Aumento multe stradali 

Inizio di anno amaro per gli automobilisti per i quali scatta oggi l’aumento delle multe stradali. Non saranno però tutte sanzioni per violazione del Codice della  Strada a subire i rincari. Come spiega Studio Cataldi, sito di informazione legale, non tutte le multe di importo elevato aumenteranno da oggi 1 gennaio 2017: “alcune di esse, infatti, hanno fatto il loro ingresso nel codice a seguito della depenalizzazione di inizio 2016 con la conseguenza che, per questo turno, non saranno toccate dall’adeguamento. Si tratta, in particolare, dei casi di guida senza patente o di guida con licenza di categoria inferiore a quella che il veicolo richiede”. Le sanzioni interessate dall’adeguamento a causa dell’aumento dell’indice dei prezzi al consumo saranno comunque solo quelle amministrative e non penali, mentre non subiranno alcuna modifica gli importi richiesti in caso di guida in stato di ebbrezza (media o grave) e di guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

E ancora aumentano le tariffe Gpl, le tariffe dei treni, acqua e benzina. E di conseguenza aumenti su tutti i prodotti che necessitano di trasporti, energia elettrica e gas (quindi tutti)… Ma pagate, sorridete e siatene fieri: STATE SALVANDO LE BANCHE!

SCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)I

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui

Fonte clicca QUI

 

Altro Salvatore

Guarda Anche

Apocalisse, “ecco quando si realizzerà la profezia”

Apocalisse, “ecco quando si realizzerà la profezia” DETROIT – “La Apocalisse si realizzerà nel 2022″: è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *