mercoledì 18 gennaio, 2017
HOME / CRONACA / L’Onu torna ad attaccare l’Italia: “Date la casa gratis a tutti i Rom”. E gli italiani dormono in auto

L’Onu torna ad attaccare l’Italia: “Date la casa gratis a tutti i Rom”. E gli italiani dormono in auto

loading...

L’Onu torna ad attaccare l’Italia: “Date la casa gratis a tutti i Rom”. E gli italiani dormono in auto

Le Nazioni Unite tornano all’attacco dell’Italia per imporre le case gratis per zingari e sinti, ovviamente gratis pagati con i soldi delle nostre tasse. Un insulto per centinaia di italiani senza casa costretti a dormire nelle auto. Se i fankazzisti amici di Boldrini vogliono una casa vadano a lavorare.

Una casa per tutti i rom. Gratis, ovviamente. Mentre gli italiani non riescono ad arrivare a fine mese, il Comitato per l’eliminazione della discriminazione razziale delle Nazioni Uniti si concentra sui nomadi e impone all’Italia di assegnare “alloggi sociali” ai 40mila che vivino nei campi rom.

 In alternativa lo Stato italiano potrà concedere “sussidi” che che permettano loro di “uscire dalla segregazione”. Un vero e proprio schiaffo a tutti quegli italiani che non hanno una casa e che attendono ancora un alloggio popolare.

Lo scorso 9 dicembre, come riporta oggi Libero, l’Onu ha scritto all’Italia facendo leva su un vecchio foglio di carta sottoscritto dall’allora premier Mario Monti. Si tratta della “Strategia nazionale di inclusione dei rom, dei sinti e dei camminanti 2012-2020”. Il documento impegna il nostro Paese a superare il “disagio abitativo” e “favorire l’inclusione sociale ed economica delle comunità”. E già oggi lo Stato italiano fa davvero molto: dall’“edilizia sociale in abitazioni ordinarie pubbliche” al “sostegno all’acquisto di abitazioni ordinarie private”, dal “sostegno all’affitto di abitazioni ordinarie private” alle “autocostruzioni accompagnate da progetti di inserimento sociale”. E ancora: l’“affitto di casolari/cascine di proprietà pubblica in disuso”, l’individuazione di “aree di sosta per gruppi itineranti” e la “regolarizzazione della presenza di roulotte in aree agricole di proprietà” delle comunità nomadi.

A leggere la strategia sottoscritta da Monti si capisce subito che lo Stato italiano fa già moltissimo per i rom. Ma, evidentemente, per l’Onu non è abbastanza. Adesso fa pressioni per imporci una casa per tutti e i 40mila rom che vivono ancora all’interno dei campi nomadi. Secondo le Nazioni Uniti, infatti, l’Italia dovrebbe “arrestare eventuali piani per ulteriori sgomberi delle Comunità”. E, una volta messo fine “all’uso di campi segreganti, garantire un alloggio adeguato e culturalmente appropriato” a tutti i rom.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui

Fonte clicca QUI

Altro Salvatore

Guarda Anche

Apocalisse, “ecco quando si realizzerà la profezia”

Apocalisse, “ecco quando si realizzerà la profezia” DETROIT – “La Apocalisse si realizzerà nel 2022″: è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *