mercoledì 18 gennaio, 2017
HOME / CRONACA / Renzi hackerato, adesso ha paura La strana frase che gli è “sfuggita”

Renzi hackerato, adesso ha paura La strana frase che gli è “sfuggita”

loading...

Renzi hackerato, adesso ha paura La strana frase che gli è “sfuggita”

Il misterioso caso di spionaggio dei fratelli Occhionero su politici, uomini della finanza, militari e porporati ha scatenato l’attenzione di mezzo mondo, sollevando dubbi inquietanti sulla sicurezza nazionale italiana. Chi ci sia dietro la rete tentacolare Eye Pyramid, ad esempio, e quali sono le informazioni in loro possesso? Domande tutt’altro che retoriche, visto che tra i personaggi spiati c’è stato anche Matteo Renzi, prima da segretario del Pd e poi da Presidente del Consiglio.

Le prime indiscrezioni tendono a rassicurare sull’inattaccabilità degli account istituzionali. Ne sarebbe certo lo stesso Renzi, come riporta il Messaggero, secondo il quale sotto l’occhio degli spioni ci sarebbe stato il suo smartphone privato e tutto quello che passava da quel telefono. Per andare fino in fondo, gli inquirenti hanno bisogno di accedere alla banca dati da 18 Gb in territorio statunitense. I magistrati italiani hanno chiesto all’Fbi di mettere sottosequestro quella montagna di documenti rubati, molti appartenteneti proprio a pezzi di Stato italiano. Che cosa ci possa essere là dentro, però, sembra di non averne contezza neanche l’ex premier: “Dobbiamo aspettare che gli inquirenti vadano avanti nel loro lavoro, per renderci conto della vera entità di questa vicenda, tutt’altro che da minimizzare”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui

Fonte clicca QUI

Altro Salvatore

Guarda Anche

Apocalisse, “ecco quando si realizzerà la profezia”

Apocalisse, “ecco quando si realizzerà la profezia” DETROIT – “La Apocalisse si realizzerà nel 2022″: è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *